I dittatori non cadono dal cielo
Sono i popoli che vogliono essere schiavi

I dittatori non cadono dal cielo
Sono i popoli che vogliono essere schiavi

"I tedeschi non hanno ereditato Hitler, ma lo hanno eletto più volte e, sebbene milioni di loro lo abbiano fatto sotto minaccia, altri milioni ancora lo adorano"

Emil Ludwig, popolarissimo scrittore tedesco di origine ebrea, i cui libri furono bruciati dai nazisti, autore, tra le altre, della famosa biografia di Napoleone e di una controversa vita di Cristo, in questo classico scritto pochi mesi dopo lo scoppio della seconda guerra mondiale, traccia tre ritratti storici, politici e umani di Hitler, Mussolini e Stalin, caratterizzati da una forte impronta psicologica e dall’analisi del rapporto tra leader e “popolo”, tra dittatore e masse. La tesi – particolarmente attuale – è che le dittature nascono quando i leader autoritari trovano terreno fertile nei “popoli” eccitati dalla loro demagogia e dai loro slogan propagandistici. Il libro è arricchito in appendice dalla versione integrale della celebre intervista a Stalin del 1931, nella quale il tiranno accusa Trotskji, parla delle origini del bolscevismo, del suo rapporto con Lenin e di Pietro il Grande, descrive il carattere nazionale degli americani, spiega la sua concezione di socialismo e il vero comunismo scientifico di Marx, e indica quale debba essere il futuro della rivoluzione russa.

Informazioni aggiuntive

ISBN

9788869393228

Prezzo

15,00 €

Data di pubblicazione

16 gennaio 2020

Formato

Brossura con risvolti

Vuoi aiuto? Contattaci Lascia un commento

Categories: ,

Tag: , , , , ,